Come già anticipato io non spiego le funzioni di Excel o di Calc, è già sufficiente vedere le guide online relative a ciascuna funzione. io voglio proporre soluzioni con file di esempio che offrono qualche spunto che va oltre la funzione stessa.

In sintesi la funzione cerca.vert ha un vincolo che per il principiante rischia di essere limitante. Immaginiamo uno schema di battaglia navale: con solo poche celle. Le righe 1 2 3 4 5 e le colonne A B C D E : 25 celle.
le colonne hanno si delle lettere di intestazione ma per la funzione corrispondono ad un numero progressivo dalla 1 alla 5 in questo caso.
Nella colonna A (n.1) scriviamo gli articoli coltelli, forchette, cucchiai, piatti e tovaglioli,  nelle successive alcuni dettagli degli articoli stessi. come riportato nell’esempio in download colonna B (n.2) il numero, colonna C (n.3) il peso, colonna D (n.4) il prezzo, colonna d (n.5) il colore.
A cosa serve la funzione? La funzione consente di dire cerca in questa matrice che va da A1 a E5 la parola coltelli e riporta il valore presente nella colonna 2 (B) quantità, e via di seguito per ciascuna colonna. Nell’esempio del foglio la funzione restituirà numeri errati, perché  c’è un il vincolo rigido, assoluto:

la prima colonna della matrice deve contenere elementi ordinati crescenti es nomi alan bubi ciro dario enzo, diversamente non restituisce ciò che sara riportato in corrispondenza sulle colonne a fianco della prima.

E’ evidente che se dovessimo in futuro inserire nuove righe dovremo sempre fare ordinare tutta la matrice per colonna A crescente.
Se abbiamo pochi dati può non costituire un problema ma se a quella matrice sono collegati altri fogli, il rischio che il collegamenti saltino è molto elevato.

Quanto la faccio lunga??? Beh io questo problema l’ho avuto perché dovevo costruire un organigramma dinamico la cui sorgente fosse proprio questa matrice.
Insisto Escel e Calc nascono come fogli di calcolo ma oggi sono “ALTRO . Scarica il file  e capirai ORGANIGRAMMA

  • Ho risolto il vincolo dell’ordine alfabetico della prima colonna inserendo numeri progressivi sulla stessa;
  • ho ampliato la matrice in modo da non dover modificare le formule  per un numero massimo di persone/funzioni che ho calcolato in maniera ridondante
  • il modello mi consente di inserire nuove persone e nuove funzioni
  • ho integrato una serie di funzioni tra cerca.vert e concatena
  • ho utilizzate caselle di testo dinamiche che sono graficamente collegabili con i connettori offrendo un risultato grafico buono
  • ho ottenuto un file di cui i primi fogli sono assolutamente schifosi ma funzionali al risultato e mi consentono di avere un organigramma dinamico;
  • inserendo nuove funzioni organizzative o nuovi nomi debbo cambiare poche cose, veramente poche per aggiornare l’intero organigramma.