La somma condizionale meglio definita “SOMMA.SE” è molto utile per individuare e, ovviamente sommare, i dati di una tabella che contiene elementi comuni per una specifica categoria.

Esempio:

Abbiamo un elenco di clienti per i quali effettuiamo interventi specifici. Per qualche motivo siamo vincolati e nel file molto complesso non possiamo utilizzare il comando di ordinamento per colonna per poter sommare agevolmente il valore di ciascun tipo di intervento.
Qui entra in funzione la preziosa utilità della somma condizionale che permette di specificare una condizione che seleziona i valori da sommare corrispondenti alla condizione di nostro interesse.

quale è il concetto:

ho un elenco dove  dova in colonna A ho il nome di varie ditte e in colonna B il lavori eseguiti  con il prezzo in colonna C
voglio sapere solo quanto ho speso per un voce ben definita ha posso anche scrivere in una determinata cella che mi serve per chiave di ricerca variabile, quindi con una unica formula e unica operazione …”digitare di volta in volta” nella mia cella chiave di ricerca i testi delle voci per cui trovare il costo mi eviterà di fare continui ordinamenti dell’elenco.

Se quando progetto la redazione dell’elenco sono così previdente che costruisco anche un menù a discesa per avere una scrittura standard delle voci ed evitare che una volta scriva “riparazione pneumatici” e un’altra “riparazione pneumatico” riportando nella mia cella di ricerca lo stesso menù a discesa, saremo sempre più che sicuri che non tralasceremo nessuna voce e ridurremo il margine di errore

File di esempio