A chi non è capitato di dover  mostrare il risultato di una analisi complessa di dati?
Cito ad esempio le analisi chimiche di uno scarico o di un effluente gassoso, le stesse analisi del sangue?
Dover leggere analiticamente questi risultati a volte è complesso e sfugge il parametro fuori dei limiti. Sapete che in molti report o referti il valore che  è uguale o maggiore del limite è scritto in grassetto  proprio per far risaltare all’occhio che è stato superato ma se il risultato di tutti i parametri fosse di 0,01 inferiore al limite il grassetto non scatterebbe e all’interno di molti, “troppi numeri” ad un occhio non troppo attento le “analisi” risulterebebro “buone”, tutto entro i limiti,  in realtà sarebbero disastrose se tutti i parametri fossero prossimi al limite, in caso di analisi ambientali si rischierebe di essere al limite di legge, se invece fossero referti medici a rischio sarebbe il paziente.
Bene, detto ciò, ho dovuto affrontare spesso questo problema o l’ho risolto costruendo un file Excel speciale che consente di costruire grafici con una storicità di 16 mesi, inserendo:

  • limite di rilevabilità del parametro,
  • limte di legge se “presente”

e soprattutto limite di attenzione, cioè quel limite soggettivo che suggerisce di prendere rapide iniziative di contenimento per evitare il peggio.
Il modello che ho costruito consente di relazionare il risultato di rilevazioni di 16 risultati antecedenti di ben 100 parametri con i relativi grafici e questo è l’esempio di output prodotto, un colpo d’occhio su 1600 risultati in sole 5 pagine A4.
L’immagine è troppo grande per essere dignitosamente visibile in miniatura, se non hai già aperto il link appena proposto, fallo il pdf è molto più chiaro

ovviamente in quanto “modello”, i grafici sono tutti uguali ma inserendo i propri dati il risultato si personalizza, si veda ad esempio i parametri 1, 2  e 3.

Il modello è personalizzabile a richiesta